Accesso ai servizi

Giovedì, 15 Settembre 2022

RIDUZIONI TARI 2022


Con Deliberazione n. 18 del 28/05/2022 il Consiglio Comunale ha fissato le tariffe TARI per l'anno 2022, introducendo alcune riduzioni a favore delle utenze domestiche e non domestiche

UTENZE DOMESTICHE
Le condizioni soggettive per avere diritto ai bonus per disagio economico sono:

appartenere alternativamente ad un nucleo familiare:

  • con indicatore ISEE non superiore a 15.000,00 euro;
  • con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.
Tali utenze saranno esentate dal pagamento della TARI per l’anno 2022 sino al raggiungimento di un tetto massimo di € 100,00 cadauna e in caso l’importo annuo dovuto non superi il suddetto importo, questo non darà titolo ad alcun rimborso ma solo all’azzeramento di quanto dovuto per l’anno 2022 a titolo di TARI;

Le utenze domestiche, in possesso dei suddetti requisiti dovranno presentare apposita domanda compilando l’allegata dichiarazione entro e non oltre il 31/12/2022.
Nel caso in cui si dovesse verificare la mancanza dei suddetti requisiti successivamente all’emissione degli avvisi di pagamento TARI anno 2022, l’agevolazione concessa sarà revocata, e le somme dovute saranno recuperate mediante l’missione di un ruolo suppletivo o con l'emissione della TARI del 2023;

 

UTENZE NON DOMESTICHE:

Riduzione pari al 45%
della parte variabile e della parte fissa della tariffa dovuta a favore di tutte le categorie attive alla data del 31 dicembre 2021, per le utenze non domestiche appartenenti a queste categorie che hanno subito chiusure o sospensioni delle attività nel periodo di emergenza COVID:

1 Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

2 Campeggi, distributori carburanti

3 Stabilimenti balneari

4 Esposizioni, autosaloni

7 Case di cura e riposo

8 Uffici, agenzie, studi professionali

9 Banche ed istituti di credito

10 Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

11 Edicola, tabaccaio, plurilicenze

12 Attività artigianali tipo botteghe (falegname, idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere)

13 Carrozzeria, autofficina, elettrauto

14 Attività industriali con capannoni di produzione

15 Attività artigianali di produzione beni specifici

21 Discoteche, night club

Riduzione pari al 65% della parte variabile e della parte fissa della tariffa dovuta a favore di tutte le categorie attive alla data del 31 dicembre 2021, per le utenze non domestiche appartenenti a queste categorie che hanno subito chiusure o sospensioni delle attività nel periodo di emergenza COVID:

5 Alberghi con ristorante

6 Alberghi senza ristorante

16 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

17 Bar, caffè, pasticceria

22 Mense

23 Bed&Breakfat

nessuna riduzione per Emergenza Covid viene invece riconosciuta alle attività appartenenti alle seguenti categorie che NON hanno subito chiusure o sospensioni delle attività nel periodo di emergenza COVID:

11 farmacie

18 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

19 Plurilicenze alimentari e/o miste

20 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante


Nel caso in cui un’attività appartenente alle suddette categorie sia in grado di dimostrare di aver subito un periodo di chiusura o di sospensione delle attività nel periodo di emergenza COVID, si demanda al Responsabile del Servizio Finanziario la concessione di una riduzione della parte variabile e della parte fissa della tariffa dovuta, in ragione della perdita di fatturato (esercizio 2021 rispetto all’esercizio 2019) che dovrà essere documentata e fino ad un massimo del 45%.

Per la specificità che le caratterizza, le agevolazioni legate all'emergenza Covid-19 sono applicate nel 2022 anche cumulativamente ad altre tipologie agevolative e fino alla concorrenza dell'importo totale della parte variabile del tributo dovuto, in deroga a quanto disposto dall'articolo 23 del vigente Regolamento Tari;

Le utenze non domestiche, per l’applicazione della riduzione spettante dovranno presentare apposita domanda via PEC all’indirizzo comune@pec.comune.brissago-valtravaglia.va.it entro e non oltre il 31/12/2022.

Le riduzioni alle utenze non domestiche saranno riconosciute entro il limite massimo dei fondi messi a disposizione dal Comune, demandando al Responsabile del Servizio Finanziario l’eventuale riduzione delle stesse in modo proporzionale al fine di soddisfare tutte le domande che verranno presentate entro i termini previsti;


Documenti allegati: